Ultime notizie dal Gruppo FARCO

Notizia del 12/10/2016

Novità per la formazione degli RSPP

Il nuovo percorso per RSPP e ASPP

Modulo A:  il modulo A continua ad avere una durata di 28 ore ma i contenuti sono stati ridisegnati. La definizione dei contenuti minimi è infatti ora più puntuale ed esclude la trattazione di rischi (destinati tutti ad una trattazione nel modulo B). È possibile frequentare Il modulo A in modalità e-learning.

Modulo B: è stata abolita la distinzione in macrosettori Ateco (da 1 a 9) ed è stato introdotto un unico Modulo B comune a tutti i settori produttivi della durata di 48 ore. Il modulo B è propedeutico ai moduli di specializzazione (SP), obbligatori solo per alcuni settori (SP1 per agricoltura - pesca della durata di 12 ore, SP 2 per cave - costruzioni della durata di 16 ore, SP3 per sanità - assistenza sociale residenziale della durata di 12 ore, SP4 per chimico - petrolchimico delle durata di 16 ore).

Modulo C: anche in questo caso i contenuti trovano una migliore e puntuale definizione. La durata viene confermata in 24 ore.

Per i percorsi relativi a RSPP e ASPP sono stati inoltre definiti in modo preciso anche gli strumenti di verifica che si adattano in modo specifico al tipo di percorso. Oltre alla definizione del numero minimo di domande (30) è stato introdotto l'obbligo di domande aperte orientate alla risoluzione pratica di problematiche relative alla salute e sicurezza in azienda per il modulo B.

Formazione pregressa

Coloro che hanno svolto i percorsi formativi previsti dall’Accordo del 26 gennaio 2006 e non cambiano settore produttivo non dovranno integrare il proprio percorso per adeguarsi alle previsioni del nuovo accordo.
L’accordo riporta poi una tabella di corrispondenza ai fini del riconoscimento dei crediti formativi e delle integrazioni previste esclusivamente in caso di passaggio ad altro settore produttivo.

 Aggiornamento

Per i RSPP l'aggiornamento quinquennale previsto è per tutti di 40 ore mentre scende a 20 per gli ASPP.

L'aggiornamento può essere svolto in modalità e-Learning e, novità importante, anche mediante la partecipazione a convegni o seminari (per il 50% del monte ore).

È da ritenersi valida, ai fini dell’aggiornamento, la partecipazione ai corsi per formatore e per coordinatore e viceversa.

L'aggiornamento quinquennale ha decorrenza

  • dalla data di conclusione del Modulo B comune

  • dalla data di entrata in vigore del D.Lgs. n. 81/2008 e cioè dal 15 maggio 2008 (per gli esonerati dalla frequenza ai sensi del D.Lgs. stesso);

  • dalla data di conseguimento della laurea, se successiva al 15 maggio 2008.

    Le ore di aggiornamento devono essere preferibilmente distribuite nel quinquennio.

    In ogni caso per poter esercitare la propria funzione, gli RSPP e gli ASPP dovranno, in ogni istante, poter dimostrare che nel quinquennio antecedente hanno partecipato a corsi di formazione per un numero di ore non inferiore a quello minimo previsto.

    Qualora i RSPP e ASPP non completino l’aggiornamento entro il quinquennio non possono esercitare le loro funzioni. Dovranno completare l’aggiornamento per il monte ore richiesto e, al raggiungimento, potranno tornare ad esercitare la funzione sospesa. Lo stesso principio si applica anche agli altri percorsi formativi in materia di salute e sicurezza sul lavoro sancendo quindi il principio per cui chi non frequenta nei tempi previsti il numero di ore di aggiornamento non perde l'abilitazione iniziale (e quindi non deve frequentare nuovamente il corso) ma semplicemente perde temporaneamente la sua operatività, per poi recuperarla al completamento dell'aggiornamento.


Notizia del 13/03/2017

Le novità del Decreto Milleproroghe


Notizia del 23/02/2017

"In Sicurezza" - Teatro Forum il 3 marzo 2017 presso il Teatro Santa Giulia


Notizia del 16/01/2017

Pubblicato il bando ISI - INAIL 2016


Notizia del 19/12/2016

Pubblicato il catalogo corsi del Centro di formazione Sintex per il 2017


Notizia del 11/11/2016

Master universitario in tema di sostenibilità


Notizia del 04/11/2016

Successo per la sesta edizione di Azienda Sicura Day


Notizia del 12/10/2016

Il progetto STEAM UP e il risparmio energetico nella generazione di vapore


Notizia del 12/10/2016

Novità per la formazione degli RSPP


Notizia del 12/10/2016

231: responsabilità per omessa sicurezza nella gestione dei rifiuti


Notizia del 21/09/2016

Azienda Sicura Day 2016


Notizia del 20/09/2016

Elettrosmog, in vigore dal 2 settembre nuove norme a tutela lavoratori


Notizia del 20/09/2016

Scadenza DIA antincendio e rinnovo attestazioni conformità


Notizia del 20/09/2016

Bando per l'efficientamento energetico delle Piccole e Medie Imprese


Notizia del 12/09/2016

Contributi alle PMI per l'efficientamento energetico


Notizia del 05/09/2016

Seminario relativo alla valutazione del rischio da esposizione a campi elettromagnetici


Notizia del 05/09/2016

Seminario relativo alla valutazione del rischio sismico e la sicurezza dei luoghi di lavoro


Notizia del 29/07/2016

Farco Group a Roma per la Responsabilità Sociale d'Impresa


Notizia del 25/07/2016

Brescia punta sul Workplace Health Promotion


Notizia del 13/07/2016

Pubblicato il nuovo accordo Stato Regioni sulla formazione di RSPP e ASPP


Notizia del 15/06/2016

Pubblicata la versione coordinata (aggiornata a Giugno 2016) del D.Lgs. 81/08


1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11